www.fimfiera.it

Al FIM la batteria acustica in ottone e rame


Ad accompagnare i visitatori interessati agli strumenti Schagerl Drums sarà presente anche il batterista Giorgio Zanier (Pitura Freska, Rettore, Patty Pravo).

Le radici della batteria acustica come la conosciamo oggi risalgono alle prime marching band nordamericane della prima metà del XIX secolo. In quel periodo i rullanti venivano costruiti con il fusto in metallo, in modo che il suono fosse ben udibile da tutti gli altri musicisti, che potevano così andare a tempo. Da allora, diversi costruttori si sono cimentati nella produzione di tamburi in metallo, non solo rullanti, cercando di trovare il giusto equilibrio tra ricchezza armonica e controllo della dinamica, affinché lo strumento potesse essere utilizzato all'interno delle formazioni musicali moderne. L'ottone, si sa, rende il timbro dello strumento ricco di armoniche sulle alte frequenze e la dimensione del fusto serve a riequilibrare il tutto rendendo il suono dei tamburi armonicamente più ricco e controllato in volume sonoro.